Alla Gusteria - Osteria de Ciotti - Nunquam - Vermouth SB 1737 Visualizzazione estesa

Alla Gusteria - Osteria de Ciotti - Nunquam - Vermouth SB 1737

Alla vista è limpido, di colore granato scarico tendente all’aranciato. Al naso è molto intenso, persistente, fine, ampio, con sentori fruttati di ribes nero, arancia amara e mora macerati, fieno di montagna, fiori secchi di campo e di camomilla, caramello e lieve di tamarindo. In bocca è equilibratamente dolce, molto sapido, caldo, con piacevole vena amarognola, pieno e continuo.

Maggiori dettagli

Acquistando questo prodotto, acquisirai 17 punti qualità. Il tuo ordine raggiungerà 17 punti qualità che potranno essere convertiti in un buono di 0,17 €.


17,60 €

Aggiungi alla Lista Desideri


Scheda

Confezione 700 ml
Regione Toscana
Nazione Italia

Descrizione

Fratello maggiore del Vermouth Bianco di Prato, probabilmente è anche l’antesignano dei Vermouth in generale.  Nasce come vino aromatizzato prodotto a fine anno per essere degustato

durante le feste natalizie. Alla vista è limpido, di colore paglierino ambrato  Al naso è molto intenso, persistente, con sentori erbacei e fruttati.  In bocca è equilibratamente dolce, molto sapido, caldo, con piacevole retrogusto amarognolo di giusta persistenza. 

La ricetta originale è stata trascritta nel 1737 da Stefano Buonamici che faceva parte di una famiglia nobile Pratese, imparentata anche con Galileo Galilei, e che si dilettava nel raccogliere ricette di bevande all’uso di quei tempi.

Dopo una scrupolosa ricerca storico/didattica durata vari anni, Fabio è riuscito a recuperare la ricetta ed a mettere in commercio nel 2016 la prima bottiglia di questo eccellente Vermouth bianco. 

E’ prodotto manualmente con ottimo vino bianco toscano e con spezie e piante officinali biodinamiche o biologiche come da tradizione secolare.

“Si dice che il primo italiano a denominare Vermut questo tipo di  vino aromatizzato sia stato Cosimo Villifranchi nella sua “Oenologia Toscana o sia Memoria sopra i vini”, stampata a Firenze nel 1773 e premiata dall’Accademia dei Georgofili.

Nel 1786 a Torino Benedetto Carpano dette il via all’industrializzazione del liquore diffondendolo ovunque la fama lo portasse.

Ma le ricette di Stefano Buonamici sono precedenti, sicuramente non successive al 1737.

Questa è da considerare una data ante quem, giacché se non prova l’origine toscana, o meglio pratese, della diffusione del Vermut, ne attesta la presenza quattro decenni prima della denominazione italiana”.

(Fonte: Ricette per i “bon vivants” negli archivi settecenteschi della famiglia Buonamici di Elisabetta Faldi)

Ingredienti: Vino bianco, alcool, zucchero, enula campana, assenzio romano e pontico, genziana, zedoaria, noce moscata, cannella, calamo aromatico, chiodi di garofano, macis, centaurea minore, coriandolo, scorza limone, scorza arancia dolce, scorza arancia amara, buccia pesca cotogna.

Alcool 15% vol.

Domande dei Clienti

Domanda sul Prodotto

*Campi richiesti
Invia

La sua domanda è stata inviata correttamente

Recensioni Clienti

Scrivi una Recensione

Alla Gusteria - Osteria de Ciotti - Nunquam - Vermouth SB 1737

Alla Gusteria - Osteria de Ciotti - Nunquam - Vermouth SB 1737

Alla vista è limpido, di colore granato scarico tendente all’aranciato. Al naso è molto intenso, persistente, fine, ampio, con sentori fruttati di ribes nero, arancia amara e mora macerati, fieno di montagna, fiori secchi di campo e di camomilla, caramello e lieve di tamarindo. In bocca è equilibratamente dolce, molto sapido, caldo, con piacevole vena amarognola, pieno e continuo.

Altri 36 Prodotti della Stessa Categoria