Categorie

Partnerships

Burberry


Prorsum



Identity



La casa di moda Burberry è stata fondata nel 1856 a Basingstoke, nell'Hampshire, nel Regno Unito, da Thomas Burberry, che all'epoca era un apprendista commerciante di tessuti.



Come specialista di abbigliamento sportivo outdoor, il designer sviluppò rapidamente una clientela benestante che si dedicava  alla caccia e alla pesca.



L'azienda crebbe in fretta e nel 1870 Thomas Burberry assumeva più di 80 persone.



Dieci anni dopo lo stilista ha inventato la gabardina, dopo un’infruttuosa ricerca di un'alternativa alla gomma, che era l'unico materiale impermeabile conosciuto all'epoca.



Il successo del materiale come un'alternativa più leggera e confortevole alla gomma, ha permesso alla linea Burberrys (la "s" non era ancora stata abbandonata all'epoca) di aprire un nuovo studio sulla Haymarket Street di Londra, nel 1891.



Dieci anni dopo il Ministro La difesa ha affidato a Thomas Burberry l'incarico di creare nuove uniformi per gli ufficiali dell'esercito britannico.



Thomas Burberry ha quindi inventato il Tielocken, un cappotto resistente all'acqua in gabardina considerato l'antenato del trench di oggi.



Nello stesso anno, l'etichetta britannica sviluppò un nuovo logo, dove il cavaliere equestre appariva come marchio di fabbrica.



Conteneva la parola latina Prorsum, che significa avanti, che in seguito sarebbe diventato il nome della linea diffusion del marchio.



All'inizio della prima guerra mondiale, l'amministrazione dell'esercito britannico chiese a Thomas Burberry di creare una nuova versione del Tielocken.



Il designer creò un cappotto dotato di anelli alla cintura a cui chi lo indossava poteva appendere granate, mappe e fiaschi; cinghie sulle spalle per fissare una cartella, un binocolo e una maschera antigas; e ampi lembi sul petto designati per proteggere il cuore: un cappotto progettato per le trincee, o il "trench".



Nel 1924, Burberrys creò Nova Check, il plaid del marchio fatto di beige; a scacchi neri, bianchi e rossi.



Il 27 agosto 1926, Thomas Burberry morì lasciando le redini ai figli Thomas Newman e Arthur Burberry, che a loro volta vendettero la società di famiglia al gigante GUS, il gruppo di vendita al dettaglio britannico, nel 1955.



Il marchio era al culmine della sua gloria negli anni '50.



I disegni di Burberrys erano spesso visti sugli schermi di Hollywood indossati da Humphrey Bogart a Casablanca; Audrey Hepburn in Colazione da Tiffany; e Gary Cooper e Marlene Dietrich in Marocco.



Dopo apparizioni in popolari show televisivi degli anni 1960, come Colombo e La Pantera Rosa, il brand ha sviluppato una linea completa di accessori, tra cui borse, ombrelli, sciarpe, e bagagli con il Nova Check dopo che essere stato ufficialmente registrato come marchio nel 1967.



Alla fine degli anni '90, il marchio Burberrys era caduto in una grave crisi, in gran parte dovuta ai prodotti contraffatti provenienti dall’asia.



Di fronte al downgrade del marchio, GUS ha guidato il marchio in una direzione diversa assumendo Rose Mary Bravo come amministratore delegato.



L'amministratore delegato ha chiesto a Fabien Baron, Mario Testino e Kate Moss a ringiovanire l'immagine del marchio.



Nel 1999, Burberrys abbandonò la "s" per diventare Burberry e lanciò una nuova linea, Burberry Prorsum, rendendo omaggio alle origini latine della maison.



Il passaggio del secolo segnò così il risveglio di Burberry, e nel maggio 2001, Christopher Bailey prese il posto di direttore creativo dopo Roberto Menichetti.



Sotto la direzione di Christopher Bailey, il marchio è stato modernizzato e il prêt-à-porter femminile è stato rivoluzionato, Thomas Burberry, ribattezzato Burberry London, si stava orientando verso un pubblico più giovane.



La casa di moda ha anche lanciato Burberry Brit nel 2002, e Burberry Childrenswear ha fatto il suo ingresso nel 2007.



Infine, il designer ha inaugurato il reparto profumi dell'azienda, introducendo nuove fragranze come Touch, Burberry Brit, The Beat e Burberry Body nel 2011.



Nel 2010 Burberry è stato il primo marchio di lusso ad aderire alla Ethical Trading Initiative.



Il 2015 vede l'unificazione delle tre collezioni Prorsum, London e Brit in un unico marchio Burberry.



Nel 2018 Riccardo Tisci viene nominato Chief Creative Officer. Burberry lancia un nuovo logo e un monogramma creati da Peter Saville.


Burberry


Prorsum



Identity



La casa di moda Burberry è stata fondata nel 1856 a Basingstoke, nell'Hampshire, nel Regno Unito, da Thomas Burberry, che all'epoca era un apprendista commerciante di tessuti.



Come specialista di abbigliamento sportivo outdoor, il designer sviluppò rapidamente una clientela benestante che si dedicava  alla caccia e alla pesca.



L'azienda crebbe in fretta e nel 1870 Thomas Burberry assumeva più di 80 persone.



Dieci anni dopo lo stilista ha inventato la gabardina, dopo un’infruttuosa ricerca di un'alternativa alla gomma, che era l'unico materiale impermeabile conosciuto all'epoca.



Il successo del materiale come un'alternativa più leggera e confortevole alla gomma, ha permesso alla linea Burberrys (la "s" non era ancora stata abbandonata all'epoca) di aprire un nuovo studio sulla Haymarket Street di Londra, nel 1891.



Dieci anni dopo il Ministro La difesa ha affidato a Thomas Burberry l'incarico di creare nuove uniformi per gli ufficiali dell'esercito britannico.



Thomas Burberry ha quindi inventato il Tielocken, un cappotto resistente all'acqua in gabardina considerato l'antenato del trench di oggi.



Nello stesso anno, l'etichetta britannica sviluppò un nuovo logo, dove il cavaliere equestre appariva come marchio di fabbrica.



Conteneva la parola latina Prorsum, che significa avanti, che in seguito sarebbe diventato il nome della linea diffusion del marchio.



All'inizio della prima guerra mondiale, l'amministrazione dell'esercito britannico chiese a Thomas Burberry di creare una nuova versione del Tielocken.



Il designer creò un cappotto dotato di anelli alla cintura a cui chi lo indossava poteva appendere granate, mappe e fiaschi; cinghie sulle spalle per fissare una cartella, un binocolo e una maschera antigas; e ampi lembi sul petto designati per proteggere il cuore: un cappotto progettato per le trincee, o il "trench".



Nel 1924, Burberrys creò Nova Check, il plaid del marchio fatto di beige; a scacchi neri, bianchi e rossi.



Il 27 agosto 1926, Thomas Burberry morì lasciando le redini ai figli Thomas Newman e Arthur Burberry, che a loro volta vendettero la società di famiglia al gigante GUS, il gruppo di vendita al dettaglio britannico, nel 1955.



Il marchio era al culmine della sua gloria negli anni '50.



I disegni di Burberrys erano spesso visti sugli schermi di Hollywood indossati da Humphrey Bogart a Casablanca; Audrey Hepburn in Colazione da Tiffany; e Gary Cooper e Marlene Dietrich in Marocco.



Dopo apparizioni in popolari show televisivi degli anni 1960, come Colombo e La Pantera Rosa, il brand ha sviluppato una linea completa di accessori, tra cui borse, ombrelli, sciarpe, e bagagli con il Nova Check dopo che essere stato ufficialmente registrato come marchio nel 1967.



Alla fine degli anni '90, il marchio Burberrys era caduto in una grave crisi, in gran parte dovuta ai prodotti contraffatti provenienti dall’asia.



Di fronte al downgrade del marchio, GUS ha guidato il marchio in una direzione diversa assumendo Rose Mary Bravo come amministratore delegato.



L'amministratore delegato ha chiesto a Fabien Baron, Mario Testino e Kate Moss a ringiovanire l'immagine del marchio.



Nel 1999, Burberrys abbandonò la "s" per diventare Burberry e lanciò una nuova linea, Burberry Prorsum, rendendo omaggio alle origini latine della maison.



Il passaggio del secolo segnò così il risveglio di Burberry, e nel maggio 2001, Christopher Bailey prese il posto di direttore creativo dopo Roberto Menichetti.



Sotto la direzione di Christopher Bailey, il marchio è stato modernizzato e il prêt-à-porter femminile è stato rivoluzionato, Thomas Burberry, ribattezzato Burberry London, si stava orientando verso un pubblico più giovane.



La casa di moda ha anche lanciato Burberry Brit nel 2002, e Burberry Childrenswear ha fatto il suo ingresso nel 2007.



Infine, il designer ha inaugurato il reparto profumi dell'azienda, introducendo nuove fragranze come Touch, Burberry Brit, The Beat e Burberry Body nel 2011.



Nel 2010 Burberry è stato il primo marchio di lusso ad aderire alla Ethical Trading Initiative.



Il 2015 vede l'unificazione delle tre collezioni Prorsum, London e Brit in un unico marchio Burberry.



Nel 2018 Riccardo Tisci viene nominato Chief Creative Officer. Burberry lancia un nuovo logo e un monogramma creati da Peter Saville.


Coming Soon - I Prodotti di Questa Partnership Saranno Disponibili a Breve