Categorie

Moët & Chandon Champagne


Maison Fondée en 1743



Spinto dal suo spirito pionieristico, Moët & Chandon ha sempre prodotto uno Champagne con un'identità inimitabile.



« Proprio come il suo champagne, quando Monsieur Moët entrava in una stanza, la noia svaniva. »


Attribuita ad un contemporaneo Jean-Remy Moët


La Maison - Successo e Glamour dal 1743



Condividere successo e glamour con il mondo è stata la nostra ispirazione, la nostra passione e la nostra ragion d'essere per quasi tre secoli.


Moët & Chandon Celebra 270 Anni



Il leggendario Moët & Chandon festeggia 270 anni come lo champagne più amato al mondo. Da oltre un quarto di millennio, il rinomato enologo francese condivide la magia dello champagne in tutto il mondo. Ogni bicchiere trabocca dei valori caratteristici della Maison: storia, generosità, savoir-faire, successo, audacia ed eleganza, valori ancora al centro del suo fascino globale. Verso la fine del XVIII secolo, Jean-Remy Moët, nipote del fondatore Claude Moët, divenne famoso come l'uomo che ha introdotto lo champagne nel mondo. Le figure importanti dell'epoca, dalla marchesa di Pompadour a Talleyrand a Napoleone, si innamorarono rapidamente del vino effervescente della Maison. Moët & Chandon divenne presto l'icona del successo e dell'eleganza che rimane fino ad oggi.


Una Lunga Storia di Fan Affascinanti



Celebrare i momenti trionfali della vita con eleganza, estroversione e piacere sensoriale è l'essenza di ciò che siamo. Dalle conquiste di Napoleone ai matrimoni reali, dall'evento più abbagliante di Hollywood, gli Oscar, alle sue feste private più esclusive, ci dedichiamo a onorare i risultati. Dato che eravamo lì per le occasioni importanti della storia, oggi siamo lì per le vostre occasioni importanti. Scopri quanto ha significato Moët per alcuni dei nostri famosi fan.


La Marchesa di Pompadour



La marchesa di Pompadour, amante del re Luigi XV di Francia, una delle donne più potenti del suo tempo e una creatrice di gusto molto influente, ha contribuito a rendere il nostro champagne il vino preferito in tutte le corti reali d'Europa. Ispirata dal suo amore per Moët & Chandon, ha dichiarato: "Lo Champagne è l'unico vino al mondo che rende bella ogni donna".


Napoleone



Sapevi che Moët Imperial, lo champagne di punta della Maison, deve il suo nome all'imperatore Napoleone Bonaparte? Ha visitato numerose volte le nostre tenute a Epernay e ha assegnato a Jean-Remy Moët uno dei più alti riconoscimenti francesi, la medaglia della Legion d'Onore. La leggenda narra che Napoleone e le sue truppe inventarono la tradizione di sciabolare bottiglie di Moët aperte per celebrare la vittoria.


Fondatori Visionari



Lo spirito pionieristico ha sempre definito il nostro marchio, in ogni ambito, dalla viticoltura ai nuovi modi di festeggiare con lo champagne. Tutto è iniziato con la visione del nostro fondatore Claude Moët di trasformare un vino regionale prestigioso ma poco conosciuto in uno dei preferiti di cosmopoliti e cortigiani di tutta Europa. Suo nipote Jean-Rémy Moët ha deciso di conquistare il mercato e presto ha trasformato Moët & Chandon in un simbolo internazionale di celebrazione, raggiungendo il suo obiettivo di tutta la vita di "condividere la magia dello champagne con il mondo". L'innovazione è stata la nostra parola d'ordine da allora, rendendo il vino più affascinante del mondo nuovo ed eccitante per ogni generazione.


Rituali Pionieristici, Gesti Pionieristici



Tra i nostri primi gesti emblematici c'erano la sciabola delle bottiglie e il battesimo delle navi. Il 20 ° secolo ha visto l'arrivo di gesti ancora più pionieristici che sono ancora tradizioni preferite oggi. Lo sapevi che l'esuberante spruzzata di champagne è accreditata a Moët & Chandon e risale ai festeggiamenti dei vincitori della 24 ore di Le Mans nel 1967. Quando Dan Gurney ricevette il Jeroboam di Moët & Chandon e usò la bottiglia come una manichetta antincendio e spruzzato deliberatamente champagne sugli ospiti. Venne stabilito un simbolo e il nome di Moët & Chandon doveva essere indissolubilmente legato allo champagne dei vincitori e alle esplosioni di gioia e di festa. La piramide dello champagne, l'abbagliante cascata di bollicine scintillanti che accende feste e ricevimenti glamour in tutto il mondo? Moët ha creato anche quel traboccante simbolo di festa.


Inconfondibile Savoir-Faire



Know-how storico e tecnologia all'avanguardia si fondono per creare un equilibrio armonioso per il quale lo champagne Moët & Chandon è conosciuto in tutto il mondo.


Lo Stile Inconfondibile di Moët & Chandon



Lo stile Moët & Chandon è unico: l’aroma brillantemente fruttato, il palato seducente e l’elegante maturità sono il risultato della lenta evoluzione dalla vigna alla cantina. Ogni fase della lavorazione si fonda sulle conoscenze complementari di viticoltori, bottai, chef de cave, enologi e altri professionisti, tutti accomunati dai forti principi al cuore della nostra value proposition, il nostro Wine Credo.


Ti Presentiamo il Nostro Chef De Cave: Benoît Gouez



La maestria di Benoît Gouez in qualità di Chef de Cave assicura uno champagne con il carattere distintivo Moët & Chandon. Stile e integrità sono essenziali per trarre il meglio da ogni annata, “esaltando e sublimando le caratteristiche specifiche dei vitigni coltivati nella Champagne”. Con il suo assoluto rispetto per le qualità naturali dei frutti, questo giovane e atipico Chef de Cave è il custode ideale dello spirito Moët & Chandon.


L'Arte della Vinificazione da Moët & Chandon



Dalla Vigna alla Bottiglia - Una Storia Raccontata in 7 Capitoli



Capitolo 1 - Terroir



Le viti della Maison Moët & Chandon crescono su terreni nel cuore della regione della Champagne, caratterizzati dalla loro geologia e clima unici. Scopri ulteriori informazioni su questi eccezionali terroir.


Capitolo 2 - Cépages



Nell'assemblaggio di tutti i nostri champagne vengono utilizzati tre uvaggi principali: il Pinot Nero, il Meunier e lo Chardonnay. Benoît Gouez spiega le loro caratteristiche.


Capitolo 3 - Vendange



La vendemmia mobilita un'intera regione per raccogliere i frutti del lavoro di un intero anno. Il team di Moët & Chandon racconta questo momento davvero speciale.


Capitolo 4 - Assemblage



L'arte dell' assemblaggio richiede la selezione mirata di vini provenienti da diverse aree, vitigni e annate, per creare uno champagne che esprima perfettamente lo stile di Moët & Chandon. Benoît Gouez, Marie Christine Osselin e Amine Ghanem parlano di questo straordinario savoir-faire enologico.


Capitolo 5 - Maturation



Nel cuore delle cantine, le bottiglie iniziano un lungo periodo di affinamento. Scopri questo passaggio chiave.


Capitolo 6 - Remuage



Dopo il periodo di maturazione, in preparazione alla sboccatura viene effettuato il remuage. Scopri questo gesto unico.


Capitolo 7 - Dégorgement



Dopo il periodo di maturazione e il remuage, la bottiglia viene sboccata per essere chiarificata. Infine, viene aggiunto il dosaggio al vino e il tappo di sughero che sigilla la bottiglia. Scopri questo ultimo passaggio nell'elaborazione dello champagne.


La Filosofia di Grand Vintage Moët & Chandon



A differenza della maggior parte degli champagne, i Grand Vintage di Moët & Chandon sono prodotti con le uve di un’unica annata d’eccezione.



Ogni Grand Vintage è unico. Ciascuno possiede le qualità caratteristiche e inimitabili delle uve pregiate di quell’annata, qualità elevate alla loro massima espressione grazie al savoir-faire, all’esperienza e alle competenze di Moët & Chandon e dello Chef de Cave della Maison.



Dal 1842 La Maison ha lanciato 74 champagne millesimati. Moët & Chandon vanta una delle più prestigiose collezioni di champagne millesimati al mondo, tutti custoditi nelle cantine della riserva Grand Vintage. Moët & Chandon Grand Vintage Collection è disponibile presso i migliori ristoranti e rivenditori esclusivi.


Vigneti Sconfinati



La nostra storia ha inizio nel cuore della regione dello champagne, dove si trovano le tenute più estese della area, tra vigneti di un verde lussureggiante, culla dello champagne più amato al mondo.


Natura Generosa



Non sorprende che il vino che meglio esprime la quintessenza dello champagne sia prodotto con l’uva coltivata nella tenuta più vasta della regione. Dei nostri 1150 ettari (2840 acri) di ricco terreno calcareo, il 50% è rappresentato da grands crus e il 25% da premiers crus.


Il Lusso della Selezione



Poiché i grappoli che conferiscono ai nostri vini il loro inconfondibile aroma, il Pinot Nero, il Pinot Meunier e lo Chardonnay, provengono da vigneti sparsi in tutte le cinque principali aree della Champagne, abbiamo il lusso della scelta e il lusso di selezionare il meglio.



Con i vigneti di Montagne de Reims, Côte des Blancs, Vallée de la Marne, Sézanne e Aube, abbiamo accesso a circa 200 dei 323 crus della regione, tra cui 17 grands crus e 32 dei 44 premiers crus. L’ampia varietà di frutti e vigneti assicura una selezione ottimale di grappoli, necessaria per garantire la continuità di Moët Impérial e l’originalità dei Grand Vintage.


Grappoli Leggendari



Non tutti lo sanno, ma il ricco aroma e il colore dello champagne si ottengono combinando diverse varietà di grappoli: Pinot Nero, Pinot Meunier e Chardonnay. Ogni varietà contribuisce con le sue specifiche qualità al piacere deliziosamente esclusivo degli champagne Moët & Chandon. Scopri le qualità specifiche di ogni vitigno che concorrono alla sensuale brillantezza di Moët & Chandon. Per conoscerli ancora meglio, perché non visitare le nostre tenute nel periodo della vendemmia?



Il Pinot Nero è per corpo, struttura e intensità, con note di frutti di bosco.



Il Pinot Meunier è sinonimo di morbidezza, rotondità e carnosità, con note di frutta a polpa bianca.



Lo Chardonnay è per eleganza, acidità e freschezza, con note di agrumi e fiori bianchi.



Prodotti Moët & Chandon Champagne

Moët & Chandon Champagne


Maison Fondée en 1743



Spinto dal suo spirito pionieristico, Moët & Chandon ha sempre prodotto uno Champagne con un'identità inimitabile.



« Proprio come il suo champagne, quando Monsieur Moët entrava in una stanza, la noia svaniva. »


Attribuita ad un contemporaneo Jean-Remy Moët


La Maison - Successo e Glamour dal 1743



Condividere successo e glamour con il mondo è stata la nostra ispirazione, la nostra passione e la nostra ragion d'essere per quasi tre secoli.


Moët & Chandon Celebra 270 Anni



Il leggendario Moët & Chandon festeggia 270 anni come lo champagne più amato al mondo. Da oltre un quarto di millennio, il rinomato enologo francese condivide la magia dello champagne in tutto il mondo. Ogni bicchiere trabocca dei valori caratteristici della Maison: storia, generosità, savoir-faire, successo, audacia ed eleganza, valori ancora al centro del suo fascino globale. Verso la fine del XVIII secolo, Jean-Remy Moët, nipote del fondatore Claude Moët, divenne famoso come l'uomo che ha introdotto lo champagne nel mondo. Le figure importanti dell'epoca, dalla marchesa di Pompadour a Talleyrand a Napoleone, si innamorarono rapidamente del vino effervescente della Maison. Moët & Chandon divenne presto l'icona del successo e dell'eleganza che rimane fino ad oggi.


Una Lunga Storia di Fan Affascinanti



Celebrare i momenti trionfali della vita con eleganza, estroversione e piacere sensoriale è l'essenza di ciò che siamo. Dalle conquiste di Napoleone ai matrimoni reali, dall'evento più abbagliante di Hollywood, gli Oscar, alle sue feste private più esclusive, ci dedichiamo a onorare i risultati. Dato che eravamo lì per le occasioni importanti della storia, oggi siamo lì per le vostre occasioni importanti. Scopri quanto ha significato Moët per alcuni dei nostri famosi fan.


La Marchesa di Pompadour



La marchesa di Pompadour, amante del re Luigi XV di Francia, una delle donne più potenti del suo tempo e una creatrice di gusto molto influente, ha contribuito a rendere il nostro champagne il vino preferito in tutte le corti reali d'Europa. Ispirata dal suo amore per Moët & Chandon, ha dichiarato: "Lo Champagne è l'unico vino al mondo che rende bella ogni donna".


Napoleone



Sapevi che Moët Imperial, lo champagne di punta della Maison, deve il suo nome all'imperatore Napoleone Bonaparte? Ha visitato numerose volte le nostre tenute a Epernay e ha assegnato a Jean-Remy Moët uno dei più alti riconoscimenti francesi, la medaglia della Legion d'Onore. La leggenda narra che Napoleone e le sue truppe inventarono la tradizione di sciabolare bottiglie di Moët aperte per celebrare la vittoria.


Fondatori Visionari



Lo spirito pionieristico ha sempre definito il nostro marchio, in ogni ambito, dalla viticoltura ai nuovi modi di festeggiare con lo champagne. Tutto è iniziato con la visione del nostro fondatore Claude Moët di trasformare un vino regionale prestigioso ma poco conosciuto in uno dei preferiti di cosmopoliti e cortigiani di tutta Europa. Suo nipote Jean-Rémy Moët ha deciso di conquistare il mercato e presto ha trasformato Moët & Chandon in un simbolo internazionale di celebrazione, raggiungendo il suo obiettivo di tutta la vita di "condividere la magia dello champagne con il mondo". L'innovazione è stata la nostra parola d'ordine da allora, rendendo il vino più affascinante del mondo nuovo ed eccitante per ogni generazione.


Rituali Pionieristici, Gesti Pionieristici



Tra i nostri primi gesti emblematici c'erano la sciabola delle bottiglie e il battesimo delle navi. Il 20 ° secolo ha visto l'arrivo di gesti ancora più pionieristici che sono ancora tradizioni preferite oggi. Lo sapevi che l'esuberante spruzzata di champagne è accreditata a Moët & Chandon e risale ai festeggiamenti dei vincitori della 24 ore di Le Mans nel 1967. Quando Dan Gurney ricevette il Jeroboam di Moët & Chandon e usò la bottiglia come una manichetta antincendio e spruzzato deliberatamente champagne sugli ospiti. Venne stabilito un simbolo e il nome di Moët & Chandon doveva essere indissolubilmente legato allo champagne dei vincitori e alle esplosioni di gioia e di festa. La piramide dello champagne, l'abbagliante cascata di bollicine scintillanti che accende feste e ricevimenti glamour in tutto il mondo? Moët ha creato anche quel traboccante simbolo di festa.


Inconfondibile Savoir-Faire



Know-how storico e tecnologia all'avanguardia si fondono per creare un equilibrio armonioso per il quale lo champagne Moët & Chandon è conosciuto in tutto il mondo.


Lo Stile Inconfondibile di Moët & Chandon



Lo stile Moët & Chandon è unico: l’aroma brillantemente fruttato, il palato seducente e l’elegante maturità sono il risultato della lenta evoluzione dalla vigna alla cantina. Ogni fase della lavorazione si fonda sulle conoscenze complementari di viticoltori, bottai, chef de cave, enologi e altri professionisti, tutti accomunati dai forti principi al cuore della nostra value proposition, il nostro Wine Credo.


Ti Presentiamo il Nostro Chef De Cave: Benoît Gouez



La maestria di Benoît Gouez in qualità di Chef de Cave assicura uno champagne con il carattere distintivo Moët & Chandon. Stile e integrità sono essenziali per trarre il meglio da ogni annata, “esaltando e sublimando le caratteristiche specifiche dei vitigni coltivati nella Champagne”. Con il suo assoluto rispetto per le qualità naturali dei frutti, questo giovane e atipico Chef de Cave è il custode ideale dello spirito Moët & Chandon.


L'Arte della Vinificazione da Moët & Chandon



Dalla Vigna alla Bottiglia - Una Storia Raccontata in 7 Capitoli



Capitolo 1 - Terroir



Le viti della Maison Moët & Chandon crescono su terreni nel cuore della regione della Champagne, caratterizzati dalla loro geologia e clima unici. Scopri ulteriori informazioni su questi eccezionali terroir.


Capitolo 2 - Cépages



Nell'assemblaggio di tutti i nostri champagne vengono utilizzati tre uvaggi principali: il Pinot Nero, il Meunier e lo Chardonnay. Benoît Gouez spiega le loro caratteristiche.


Capitolo 3 - Vendange



La vendemmia mobilita un'intera regione per raccogliere i frutti del lavoro di un intero anno. Il team di Moët & Chandon racconta questo momento davvero speciale.


Capitolo 4 - Assemblage



L'arte dell' assemblaggio richiede la selezione mirata di vini provenienti da diverse aree, vitigni e annate, per creare uno champagne che esprima perfettamente lo stile di Moët & Chandon. Benoît Gouez, Marie Christine Osselin e Amine Ghanem parlano di questo straordinario savoir-faire enologico.


Capitolo 5 - Maturation



Nel cuore delle cantine, le bottiglie iniziano un lungo periodo di affinamento. Scopri questo passaggio chiave.


Capitolo 6 - Remuage



Dopo il periodo di maturazione, in preparazione alla sboccatura viene effettuato il remuage. Scopri questo gesto unico.


Capitolo 7 - Dégorgement



Dopo il periodo di maturazione e il remuage, la bottiglia viene sboccata per essere chiarificata. Infine, viene aggiunto il dosaggio al vino e il tappo di sughero che sigilla la bottiglia. Scopri questo ultimo passaggio nell'elaborazione dello champagne.


La Filosofia di Grand Vintage Moët & Chandon



A differenza della maggior parte degli champagne, i Grand Vintage di Moët & Chandon sono prodotti con le uve di un’unica annata d’eccezione.



Ogni Grand Vintage è unico. Ciascuno possiede le qualità caratteristiche e inimitabili delle uve pregiate di quell’annata, qualità elevate alla loro massima espressione grazie al savoir-faire, all’esperienza e alle competenze di Moët & Chandon e dello Chef de Cave della Maison.



Dal 1842 La Maison ha lanciato 74 champagne millesimati. Moët & Chandon vanta una delle più prestigiose collezioni di champagne millesimati al mondo, tutti custoditi nelle cantine della riserva Grand Vintage. Moët & Chandon Grand Vintage Collection è disponibile presso i migliori ristoranti e rivenditori esclusivi.


Vigneti Sconfinati



La nostra storia ha inizio nel cuore della regione dello champagne, dove si trovano le tenute più estese della area, tra vigneti di un verde lussureggiante, culla dello champagne più amato al mondo.


Natura Generosa



Non sorprende che il vino che meglio esprime la quintessenza dello champagne sia prodotto con l’uva coltivata nella tenuta più vasta della regione. Dei nostri 1150 ettari (2840 acri) di ricco terreno calcareo, il 50% è rappresentato da grands crus e il 25% da premiers crus.


Il Lusso della Selezione



Poiché i grappoli che conferiscono ai nostri vini il loro inconfondibile aroma, il Pinot Nero, il Pinot Meunier e lo Chardonnay, provengono da vigneti sparsi in tutte le cinque principali aree della Champagne, abbiamo il lusso della scelta e il lusso di selezionare il meglio.



Con i vigneti di Montagne de Reims, Côte des Blancs, Vallée de la Marne, Sézanne e Aube, abbiamo accesso a circa 200 dei 323 crus della regione, tra cui 17 grands crus e 32 dei 44 premiers crus. L’ampia varietà di frutti e vigneti assicura una selezione ottimale di grappoli, necessaria per garantire la continuità di Moët Impérial e l’originalità dei Grand Vintage.


Grappoli Leggendari



Non tutti lo sanno, ma il ricco aroma e il colore dello champagne si ottengono combinando diverse varietà di grappoli: Pinot Nero, Pinot Meunier e Chardonnay. Ogni varietà contribuisce con le sue specifiche qualità al piacere deliziosamente esclusivo degli champagne Moët & Chandon. Scopri le qualità specifiche di ogni vitigno che concorrono alla sensuale brillantezza di Moët & Chandon. Per conoscerli ancora meglio, perché non visitare le nostre tenute nel periodo della vendemmia?



Il Pinot Nero è per corpo, struttura e intensità, con note di frutti di bosco.



Il Pinot Meunier è sinonimo di morbidezza, rotondità e carnosità, con note di frutta a polpa bianca.



Lo Chardonnay è per eleganza, acidità e freschezza, con note di agrumi e fiori bianchi.



Prodotti Moët & Chandon Champagne

per pagina
Visualizzando 1 - 21 di 37
Visualizzando 1 - 21 di 37