Categorie

Partnerships

Céline


Elegante e Lussuoso, ma Pratico al Tempo Stesso



Storia



Celine è stata fondata da Céline Vipiana e suo marito Richard nel 1945 come una boutique di calzature su misura per bambini a Parigi, in rue Malte 52. Il negozio era contraddistinto da un logo con un elefante rosso disegnato dal fumettista Raymont Peynet. Grazie al successo riscontrato, vennero aperti altri tre negozi nel 1948.



Oltre un decennio dopo, Vipiana ha usato il suo successo come trampolino di lancio per espandersi nel prêt-à-porter, con l'obiettivo di proporre capi alla moda moda per la donna di tutti i giorni. Su una piattaforma che propendeva per un abbigliamento pratico piuttosto che frivolo, ha lanciato una linea dalla vocazione sportiva che ruotava attorno a tailleur di lana, camicie aderenti, gilet in pelle e denim color pastello.



Vipiana riteneva che le donne non avessero bisogno di un guardaroba bizzarro e fuori dal comune, ma piuttosto qualcosa di più sobrio e funzionale. Vipiana, credeva che la cliente tipo di Céline fosse ͞una persona dinamica, che lavora, viaggia molto e che non ha bisogno di abiti stravaganti ed eccentrici per trasmettere la propria personalità agli altri. Da ciò è scaturita una collezione di pezzi di alta gamma eleganti e chic.



Nel 1963, ha presentato una linea di scarpe da donna e un anno dopo è stata introdotta Vent Fou, la prima fragranza di Celine, con note di galbano, gelsomino e rosa. Nel 1966 Vipiana ha aggiunto anche accessori in pelle, tra cui borse, cinture e guanti. Nella sua visione di voler consegnare prodotti di altissimo livello, aveva ricercato un laboratorio di pelletteria a Firenze.



Una cosa che rese Céline molto popolare era il fatto di rivolgere le sue collezioni di borse e scarpe al nuovo mercato della classe media e non solo alle élite. Una cosa importante per la fondatrice del marchio erano i materiali. Céline Vipiana aggiornava costantemente le sue linee, quando il denim divenne di moda, lo rielaborò e lo rese più femminile.



Negli anni '70, il marchio Celine si era diffuso a livello internazionale, con nuove boutique aperte in tutto il mondo, da Monte Carlo a Beverly Hills a Hong Kong. Il 1973 segnò un redesign del logo, con delle C intrecciate, un richiamo all’arco di trionfo di Parigi.



Nel 1987, Bernard Arnault, un magnate dell'industria francese, visto il potenziale del marchio, ne acquistò le quote ereditando tutti e 89 i negozi. Nove anni dopo, Celine entrò a far parte del gruppo LVMH e iniziò la progettazione delle collezioni prêt-à-porter e di accessori. Vipiana è rimasta la designer di Celine fino alla sua morte nel 1997 a 84 anni; a cui è immediatamente succeduto Michael Kors come lead designer.



Kors ha portato a Celine il proprio stile sportivo caratteristico, sensibilità per il lusso e un glamour semplice. Ciò si è tradotto in maglie di cashmere dai colori vivaci, pantaloni dorati morbidi, una tagli sartoriali definiti e abiti sciancrati. 



Celine di Kors ha visto collezioni a tema rivolte ai jet-setter, incentrate su destinazioni esotiche come Monte Carlo e Tahiti, o attività notturne, come un night club o un casinò a Miami, non diversamente dalle attuali collezioni di Kors. 



Egli ha contribuito a potenziare l'appeal delle It bag di Celine con le linee Boogie e Poulbot. Nel 1999, è stato nominato direttore creativo, ma nel 2004, essendo diminuito l’interesse ha lasciato Celine per concentrarsi sul proprio marchio di moda.


24 Avvenice - Celine - New Collection -


Nel dopo-Kors, il futuro di Celine era incerto. L'ex designer di Burberry, Roberto Menichetti, è durato alla guida solo un anno. Ivana Omazic, che aveva lavorato precedentemente da Prada, Jil Sander e Miu Miu, ha preso le redini di Celine nel 2006, ma non riuscendo a portare risultati è stata sostituita dalla designer britannica Phoebe Philo.



Quando Philo è stata nominata direttore creativo nel 2008, ha portato la propria svolta alla originale visione di uno stile chic e  minimalista di Céline Vipiana. Per la sua prima collezione, durante la stagione primavera 2010, ha mostrato abiti che le donne ambivano a indossare: linee precise e  tagli definiti che si contrapponevano a forme fluide, il tutto reso in una rigida tavolozza di colori neutri.



Proprio come Vipiana, entrambi le designer desideravano creare  qualcosa che le donne vogliono è importante; qualcosa di raffinato, elegante e lussuoso, ma pratico al tempo stesso.



Dopo 10 anni di Phoebe Philo alla guida di Celine, nel 2018 Hedi Slimane, che ha precedentemente ricoperto incarichi per Dior Homme e Saint Lauren, è stato nominato artistihc, creative and image director di Celine.


20 Avvenice - Celine - New Collection -


Slimane supervisionerà tutte le collezioni prodotte dalla casa insieme all'introduzione della linea couture, della moda maschile e delle fragranze. Hedi è noto per l'estetica elegante e pulita che porta ai suoi marchi.



Come una delle sue prime iniziative il logo Celine è stato sottoposto ad un restyling: l'accento sulla 'e' è stato rimosso per ottenre proporzioni semplificate ed equilibrate, rifacendosi alle collezioni Celine degli anni ’60 quando l’accento non era spesso utilizzato. Seguendo l’esempio di altre celebrità come Taylor Swift e Blake Lively, Céline ha deciso di cancellare l'intero account Instagram per presentare il suo nuovo logo.



Prodotti Céline

Céline


Elegante e Lussuoso, ma Pratico al Tempo Stesso



Storia



Celine è stata fondata da Céline Vipiana e suo marito Richard nel 1945 come una boutique di calzature su misura per bambini a Parigi, in rue Malte 52. Il negozio era contraddistinto da un logo con un elefante rosso disegnato dal fumettista Raymont Peynet. Grazie al successo riscontrato, vennero aperti altri tre negozi nel 1948.



Oltre un decennio dopo, Vipiana ha usato il suo successo come trampolino di lancio per espandersi nel prêt-à-porter, con l'obiettivo di proporre capi alla moda moda per la donna di tutti i giorni. Su una piattaforma che propendeva per un abbigliamento pratico piuttosto che frivolo, ha lanciato una linea dalla vocazione sportiva che ruotava attorno a tailleur di lana, camicie aderenti, gilet in pelle e denim color pastello.



Vipiana riteneva che le donne non avessero bisogno di un guardaroba bizzarro e fuori dal comune, ma piuttosto qualcosa di più sobrio e funzionale. Vipiana, credeva che la cliente tipo di Céline fosse ͞una persona dinamica, che lavora, viaggia molto e che non ha bisogno di abiti stravaganti ed eccentrici per trasmettere la propria personalità agli altri. Da ciò è scaturita una collezione di pezzi di alta gamma eleganti e chic.



Nel 1963, ha presentato una linea di scarpe da donna e un anno dopo è stata introdotta Vent Fou, la prima fragranza di Celine, con note di galbano, gelsomino e rosa. Nel 1966 Vipiana ha aggiunto anche accessori in pelle, tra cui borse, cinture e guanti. Nella sua visione di voler consegnare prodotti di altissimo livello, aveva ricercato un laboratorio di pelletteria a Firenze.



Una cosa che rese Céline molto popolare era il fatto di rivolgere le sue collezioni di borse e scarpe al nuovo mercato della classe media e non solo alle élite. Una cosa importante per la fondatrice del marchio erano i materiali. Céline Vipiana aggiornava costantemente le sue linee, quando il denim divenne di moda, lo rielaborò e lo rese più femminile.



Negli anni '70, il marchio Celine si era diffuso a livello internazionale, con nuove boutique aperte in tutto il mondo, da Monte Carlo a Beverly Hills a Hong Kong. Il 1973 segnò un redesign del logo, con delle C intrecciate, un richiamo all’arco di trionfo di Parigi.



Nel 1987, Bernard Arnault, un magnate dell'industria francese, visto il potenziale del marchio, ne acquistò le quote ereditando tutti e 89 i negozi. Nove anni dopo, Celine entrò a far parte del gruppo LVMH e iniziò la progettazione delle collezioni prêt-à-porter e di accessori. Vipiana è rimasta la designer di Celine fino alla sua morte nel 1997 a 84 anni; a cui è immediatamente succeduto Michael Kors come lead designer.



Kors ha portato a Celine il proprio stile sportivo caratteristico, sensibilità per il lusso e un glamour semplice. Ciò si è tradotto in maglie di cashmere dai colori vivaci, pantaloni dorati morbidi, una tagli sartoriali definiti e abiti sciancrati. 



Celine di Kors ha visto collezioni a tema rivolte ai jet-setter, incentrate su destinazioni esotiche come Monte Carlo e Tahiti, o attività notturne, come un night club o un casinò a Miami, non diversamente dalle attuali collezioni di Kors. 



Egli ha contribuito a potenziare l'appeal delle It bag di Celine con le linee Boogie e Poulbot. Nel 1999, è stato nominato direttore creativo, ma nel 2004, essendo diminuito l’interesse ha lasciato Celine per concentrarsi sul proprio marchio di moda.


24 Avvenice - Celine - New Collection -


Nel dopo-Kors, il futuro di Celine era incerto. L'ex designer di Burberry, Roberto Menichetti, è durato alla guida solo un anno. Ivana Omazic, che aveva lavorato precedentemente da Prada, Jil Sander e Miu Miu, ha preso le redini di Celine nel 2006, ma non riuscendo a portare risultati è stata sostituita dalla designer britannica Phoebe Philo.



Quando Philo è stata nominata direttore creativo nel 2008, ha portato la propria svolta alla originale visione di uno stile chic e  minimalista di Céline Vipiana. Per la sua prima collezione, durante la stagione primavera 2010, ha mostrato abiti che le donne ambivano a indossare: linee precise e  tagli definiti che si contrapponevano a forme fluide, il tutto reso in una rigida tavolozza di colori neutri.



Proprio come Vipiana, entrambi le designer desideravano creare  qualcosa che le donne vogliono è importante; qualcosa di raffinato, elegante e lussuoso, ma pratico al tempo stesso.



Dopo 10 anni di Phoebe Philo alla guida di Celine, nel 2018 Hedi Slimane, che ha precedentemente ricoperto incarichi per Dior Homme e Saint Lauren, è stato nominato artistihc, creative and image director di Celine.


20 Avvenice - Celine - New Collection -


Slimane supervisionerà tutte le collezioni prodotte dalla casa insieme all'introduzione della linea couture, della moda maschile e delle fragranze. Hedi è noto per l'estetica elegante e pulita che porta ai suoi marchi.



Come una delle sue prime iniziative il logo Celine è stato sottoposto ad un restyling: l'accento sulla 'e' è stato rimosso per ottenre proporzioni semplificate ed equilibrate, rifacendosi alle collezioni Celine degli anni ’60 quando l’accento non era spesso utilizzato. Seguendo l’esempio di altre celebrità come Taylor Swift e Blake Lively, Céline ha deciso di cancellare l'intero account Instagram per presentare il suo nuovo logo.



Prodotti Céline

per pagina
Visualizzando 1 - 21 di 155
Visualizzando 1 - 21 di 155